• it
Da Sinistra Manfredi Barbera, Valentina Bisti, Alessandro Chiarelli

L’ISOLA DEL TESOLIO 2017

XI EDIZIONE “L’ISOLA DEL TESOLIO”

BENTORNATA DOP VALDEMONE – LA SICILIA DELL’OLIO

Sabato 23 settembre – ore 9/12

Splendid Hotel La Torre Mondello (Palermo)

Si svolgerà sabato 23 settembre, dalle ore 9 alle ore 12 presso l’Hotel La Torre di Mondello (Palermo), l’undicesima edizione de L’isola del Tesolio. Una giornata interamente dedicata alla Sicilia dell’olio extra vergine siciliano, organizzata e promossa dal Co.Fi.Ol, il Consorzio della filiera olivicola presieduto da Alessandro Chiarelli.

Grande protagonista dell’edizione 2017 sarà la DOP Valdemone, l’olio extravergine di oliva che si produce nell’areale dei comuni della provincia di Messina (ad eccezione di Floresta, Moio Alcantara e Malvagna). La DOP in questione è un olio extra vergine ottenuto dalle varietà Santagatese, Ogliarola Messinese e Minuta che possono essere presenti negli oliveti, da soli o congiuntamente, nella misura minima del 70%. Secondo il disciplinare altre varietà (Mandanici, Nocellara Messinese, Ottobratica, Verdello e Brandofino) possono essere presenti per il restante 30%. Un extra vergine caratterizzato dai sentori tipici delle olive fresche appena raccolte, leggermente contrastato da una nota amara e da sensazioni retro-olfattive di mandorla, frutta fresca, pomodoro e cardo.

L’olio extra vergine a marchio DOP Valdemone, da un punto di vista commerciale, non è ancora molto diffuso né valorizzato come meriterebbe. Una delle principali motivazioni è da ricercare nell’eccessiva frammentazione della produzione nella provincia di Messina, dove moltissimi olivicoltori detengono appezzamenti di piccolissime dimensioni. Tra gli obiettividel Consorzio c’è proprio quello di far conoscere e apprezzare questo prodotto di altissimo pregio. Da qui, l’idea del Co.Fi.Ol di dedicarle l’undicesima edizione del convegno  de L’Isoladel Tesolio 2017 alla DOP Valdemone.

Grazie all’attività del Consorzio – afferma Alessandro ChiarelliPresidente del CO.FI.OL – riusciamo a dar voce e a promuovere i piccoli frantoiani e olivicoltori siciliani. Il nostro obiettivo è quello di creare un modello vincente di filiera produttiva fondata sulla forza dei piccoli, che da soli non potrebbero avere voce sulle leve del mercato. Negli ultimi anni, l’attenzione del Consorzio si è sempre più orientata verso la diffusione dei prodotti provenienti da agricoltura biologica e a marchio DOP. Il Consorzio è stato tra i principali promotori dell’IGP Sicilia per l’extra vergine siciliano, il cui riconoscimento è arrivato un anno fa. Quest’anno, invece, miriamo a valorizzare le singole denominazioni di origine protetta e lo faremo a partire proprio dalla DOP Valdemone, ancora poco conosciuta dai consumatori”.

Al convegno di sabato 23 settembre, moderato dalla giornalista di Raiuno Valentina Bisti, conduttrice di Unomattina Estate 2017, prenderanno parte le istituzioni ed esperti del settore.

Interverranno:

Alessandro Chiarelli – Presidente del Co.Fi.Ol;

Gaetano CimoÌ – Dirigente Generale Assessorato Agricoltura;

Beniamino Tripodi – Responsabile Commerciale Azienda Pieralisi;

Adolfo Tana – Studio Tana e Associati;

Manfredi Barbera – Amministratore Unico Premiati Oleifici Barbera;

Francesco Pugliese – Ceo Conad;

Vincenzo De Martino Rosaroll – Dirigente dell’Ufficio PIUE V –  Ortofrutta e Olio di oliva – della Direzione Generale delle Politiche Internazionali e dell’Unione Europea;

Abdellatif Ghedira – Direttore Esecutivo del Consiglio Oleicolo Internazionale;

Antonello Cracolici – Assessore Regionale all’Agricoltura.

A seguire, sempre nella giornata di sabato 23 settembre, dalle ore 12 alle 13, la consueta consegna dei premi “Oliva d’Oro – Selezione Speciale Barbera” che premia, ogni anno, le personalità che nei diversi ambiti si sono contraddistinte nella promozione e diffusione della cultura dell’olio extra vergine siciliano.

Co.Fi.Ol (Consorzio Filiera Olivicola)

Il Consorzio nasce su impulso di Manfredi Barbera di Premiati Oleifici Barbera nel 2011, proseguendo il lavoro di aggregazione di filiera iniziato nel 2001 dal Consorzio Oleifici Siciliani, con l’obiettivo di promuovere un processo di ricognizione, coesione e sviluppo della filiera olivicola siciliana. La stessa deve poter oggi trovare in se stessa, e nella molteplicità dei soggetti che la compongono (piccoli coltivatori, frantoiani, piccole e medie aziende di confezionamento e vendita), le ragioni di una nuova alleanza per rilanciare sul territorio una nuova e più efficiente compagine del tessuto produttivo e, sul mercato, un olio extra vergine d’oliva certificato, garantito e ad alto valore aggiunto. Dal 31 luglio 2017 Alessandro Chiarelli è il nuovo Presidente del Consorzio.

Il consorzio è oggi composto da:

  • 6 stabilimenti di confezionamento e stoccaggio di olio extra vergine di oliva di origine protetta: DOP Monte Etna; DOP Valle del Belice; DOP Val di Mazara; DOP Valli Trapanesi, DOP Monti Iblei, DOP Valdemone;
  • una rete di 54 frantoi che, negli ultimi tempi, ha saputo investire in tecnologia e sviluppo oltre che nelle fonti di energia rinnovabile;
  • 230 olivicoltori e una Organizzazione di produttori (OP);
  • un indotto di oltre 5.000 olivicoltori.